Una veranda è un modo eccellente per ampliare la superficie di una casa, per guadagnare una stanza in più, godendo dell’atmosfera rilassante del suo giardino. Può essere utilizzato per creare un ingresso per togliersi le scarpe, ma anche un soggiorno o una sala da pranzo confortevoli e conviviali, una cucina luminosa ed elegante, una camera da letto accogliente, ecc. Gli usi sono numerosi! E si può fare molto più velocemente che costruire un’estensione.

Vincoli da tenere presenti

Innanzitutto, anche se non si tratta di un ampliamento tradizionale, è comunque una costruzione che può modificare ulteriormente l’aspetto dell’edificio esistente. Tutto dipende dalle dimensioni della veranda:

  • se la superficie è inferiore a 5m2, non è necessario adottare alcuna misura amministrativa
  • se la superficie è compresa tra 5 e 20 m2 , è necessario presentare una richiesta di lavori preliminari al Comune. Questo vale anche per un impianto con una superficie compresa tra 20 e 40 m2 in una casa di meno di 150 m2 situata in un’area urbana.
  • Oltre a ciò, è necessario richiedere una licenza edilizia.

In caso di dubbio, contattate il vostro comune per avere conferma.

Una stanza da vivere tutto l’anno

Una veranda può essere un vero e proprio spazio da vivere tutto l’anno, e non solo una terrazza coperta utilizzata in caso di maltempo, come accadeva a lungo. Questo è ciò che promuove lo specialista di verande Gustave Rideau con il suo marchio “Une pièce en Plus”. Questo dice tutto!

Ma se l’uso estivo è scontato, è necessario progettare la veranda in modo adeguato se si vuole utilizzarla comodamente anche in inverno, come qualsiasi altra stanza della casa. E per questo, deve essere adeguatamente isolata! .box-4-multi-173{border:none !important;display:block !important;float:none;line-height:0px;margin-bottom:15px !important;margin-left:0px !important;margin-right:0px !important;margin-top:15px !important;max-width:100% !important;min-height:250px;min-width:250px;padding:0;text-align:center !important;}

Si potrebbe pensare che questo sia difficile, dato che una veranda è per definizione una struttura in vetro. Tuttavia, è possibile isolare correttamente una veranda. Gli elementi sono tre:

  • la struttura: scegliete l’alluminio, già utilizzato per le finestre tradizionali, perché è un materiale che offre un ottimo isolamento termico. Inoltre, richiede poca manutenzione, a differenza dell’acciaio o del legno, ed è disponibile in molti colori.
  • Per la superficie vetrata: i doppi vetri (ampiamente utilizzati anche per le finestre tradizionali) limitano la perdita di calore. Sono sempre più diffusi i doppi vetri con isolamento termico rinforzato (ITR), che incorporano uno strato di gas argon e, all’esterno, un velo metallico che, in inverno, trattiene il calore all’interno lasciando penetrare i raggi solari. Per le verande esposte a sud, sono particolarmente indicate le vetrate a controllo solare (Solabaie, St-Gobain Glass, ecc.), che respingono il calore prima che entri nella serra, grazie alla loro pellicola antiriflesso.
  • Il tetto: il tetto può essere in vetro, ma anche un tetto più tradizionale, basato su tegole o pannelli in acciaio. L’isolamento può quindi essere eseguito in modo completamente tradizionale.

È inoltre possibile installare delle tapparelle sulla veranda, che contribuiranno a mantenere il calore nelle notti invernali. Se la veranda è adeguatamente esposta al sole, il calore prodotto dalla veranda in inverno può essere utilizzato per riscaldare parte della casa. Inoltre, è meglio optare per tapparelle elettriche, che possono essere controllate insieme al resto della casa se si dispone di un sistema domotico, in modo da ottimizzare il riscaldamento dell’abitazione (con apertura e chiusura automatica delle tapparelle in base alla posizione del sole, per catturare il calore del sole e mantenerlo in inverno, o al contrario per mantenerlo fresco in estate). Le persiane contribuiscono anche alla sicurezza, proteggendo le pareti di vetro dalle intrusioni.

Crediti fotografici: Studi Garnier

Se ciò non bastasse, è possibile installare un sistema di riscaldamento: radiatori, riscaldamento a pavimento o persino una stufa a legna, ad esempio.

La veranda sarà perfettamente riscaldata e potrete goderla tutto l’anno come qualsiasi altra stanza della casa.

Valore aggiunto alla rivendita

Una bella veranda può aggiungere un certo fascino a una casa, sia che si opti per una veranda classica o moderna, a seconda dello stile della casa principale. Si tratta di un argomento a favore della casa, che può essere utile per la rivendita.

Attenzione però: se la veranda non ha un proprio impianto di riscaldamento, la sua superficie non viene conteggiata nella superficie privata (legge Carrez), utilizzata per calcolare il valore dell’immobile (in compenso viene presa in considerazione per l’imposta sulla proprietà, statene certi…). Ricordatevi quindi di installare almeno un riscaldatore elettrico, anche se non viene mai utilizzato 😉

Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124